Universiadi del Trading: Standard&Rich, capire i meccanismi dei mercati limitando al massimo le perdite.

Scritto il alle 10:05 da [email protected]

Standard&Rich

Sono gli Standard&Rich, vengono da Torino e sono studenti di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Torino. Dopo due mesi e mezzo di competizione, li troviamo al 39° posto – ultima classifica aggiornata al 16 Gennaio – con una performance sensibilmente negativa praticamente costante da settimane.

Con tutta probabilità stanno analizzando i mercati e aspettano il momento giusto per fare le loro mosse. Da bravi ingegneri, utilizzano modelli matematici e trading system di loro realizzazione.

Ad oggi, tutte le loro operazioni sono state fatte sull’azionario italiano.

“Siamo 3 studenti del corso di laurea magistrale in Ingegneria Gestionale del Politecnico di Torino. Il nome del nostro team leader è William De Coi, gli altri membri sono Marina Timuta ed Edoardo Fadda.

Abbiamo deciso di partecipare alle Universiadi del Trading perché crediamo che sia un importante opportunità per avvicinarsi al mondo della finanza e degli investimenti. Riteniamo inoltre che possa essere un buon banco di prova per i trading system e per i modelli matematici da noi realizzati.

Siamo venuti a conoscenza di questa iniziativa tramite i quotidiani.

La nostra aspettativa più importante è quella di avvicinarci al mondo reale della finanza in vista di un possibile impiego in questo ambito.

Il nostro obiettivo principale è quello di riuscire a capire il più possibile i meccanismi del mercato limitando al massimo le perdite.

Le nostre esperienze si limitano alle conoscenze scolastiche, non abbiamo mai fatto trading prima di questa iniziativa.”

Auguriamo a William, Marina ed Edoardo di centrare i loro obiettivi e di riuscire a capire il più possibile sul mondo del trading e dei mercati finanziari in maniera che possano, grazie a questa esperienza, acquisire un know-how adeguato da sfruttare un domani per un futuro lavoro o più semplicemente per coltivare una passione personale.

In bocca al lupo ragazzi!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
1 commento Commenta
Scritto il 25 ottobre 2016 at 8:32

Grazie mille per l’articolo e per l’incoraggiamento! Alla fine della competizione siamo riusciti a totalizzare un +13% e a piazzarci al 23 esimo posto. http://www.universiadideltrading.it/pub/it/edizione2014/classifiche/indice.html


FTSE Mib: l'indice apre al ribasso rompendo in gap down il supporto statico dei 22.200 punti e la t
Ieri Mario Draghi nella conferenza stampa di fine anno, ha detto che la BCE non ha discusso del
A tutt’oggi non è ancora sufficientemente definito cosa indichi l’espressione “investire in e
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La sfida low cost nei cieli si sposta sempre di più sulle rotte intercontinentali e Norwegian A
I mercati sono in bolla. Vero ma come sempre accade, non certificabile. Sono sempre pronte delle
FTSE Mib: indice oggi alle prese con il pull back verso 22.500 punti, dopo la seduta debole di ieri
A parte i soldi che si ricevono e la vita da nababbi in giro per il mondo a parlare del nulla, i
Dobbiamo essere sorpresi? Certo che no. E non poteva essere diversamente. La nostra amica Janet
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us